LA MANO IN MEZZO ALLE GAMBE Noi donne maggio 2022
Giancarla Codrignani

Finalmente fa scandalo la ragazza che mette la mano sul dove non si deve di un maschio superstar! Sembra che il sunnominato non abbia battuto ciglio, ma l’hanno battuto – eccome – i maschi delle redazioni cartacee e online (figurarsi i social) soprattutto con affidamento del pezzo da pubblicare alle redattrici, alle quali non è parso vero di divertirsi. Cari uomini, se non vi sta bene, non vorrete mica siano le donne a organizzarvi un “movimento di liberazione del maschio” o un °#Me Too” del caso? Non sarebbe male se vi pensaste a farvi un po’ di autocoscienza: vi siete mai accorti che quando state seduti e non sapete che cosa fare delle braccia, raramente le incrociate o tendete a leggere un giornale, se, per esempio in treno, non dormite, elettronico mettete le mani a protezione dei gioielli, anche i vostri, anzi più dei nostri giudicati da Diderot “indiscreti”. Sarà il caso di passare dal vostro imbarazzo (sarà per caso “pudore”?) alla sindrome del predatore quando guardate una donna e vi prende di toccarla? O forse no, perché è immaginabile la sollevazione nei social di quelli che si dicono “magari!”, tanto per evitare confessioni ingrate delle paure scoperte e latenti.
Quello che, comunque, è apparso chiaro è che se la parità prevede l’annullamento di ogni “differenza”, questi sono i risultati. ANCH’IO! Facchinaggio? anch’io. Capomafia? anch’io. Soldato? anch’io. Prete? anch’io. Molestatore? Ma non è sempre in questione il corpo con la sua (più o meno) bella anima? ha dignità? sta sul mercato? è “mio”?….
Ricominciamo tutto da principio con i bambini: educazione sentimentale?

Categorie: Asterischi

Giancarla Codrignani

Giancarla Codrignani è docente e giornalista. Si è sempre interessata di analisi politica. Esperta di problemi internazionali e di conflitti, è stata per tre legislature, nel gruppo storico della Sinistra Indipendente, parlamentare della Repubblica, impegnando la sua competenza nelle scelte politiche pacifiste e – laicamente – di area cattolica. Ha partecipato al movimento femminista e ha continuato ad essere coinvolta nelle problematiche di genere nell’amministrazione di Bologna e nell’Associazione Orlando. Scrive su Noi Donne e pubblica saggi e interventi politici su giornali e riviste anche on-line.